Habitat design, la collezione

collezione 01La collezione degli oggetti di Habitat design nasce dalla sua storia.

Habitat nasce a Cecina nel 1972 con l’intento di proporre una selezione di elementi di arredo, oggetti di design e soluzioni per l’abitare di alta qualità. Le aziende selezionate sono quelle dell’ottagono italiano, la migliore espressione dell’imprenditoria industriale-artigianale nel campo dell’arredo e dell’interior design a livello mondiale. Bernini, Zanotta, B&B, Flos, Artemide, Martinelli, per citarne alcuni, insieme a una schiera di aziende meno note, almeno al loro esordio, che sperimentano, propongono, azzardano. La frequentazione diretta con i personaggi che hanno costruito la storia del design nel cuore stesso della produttività italiana, cioè Milano e la Brianza, rende ogni proposta più che qualificata, in un territorio difficile e pressoché digiuno di ‘arte dell’abitare’. E’ una scommessa, quella che viene proposta da Flavio Menichini, conosciuto come Gigi, l’ideatore di questa piccola realtà, che col tempo paga in termini di riconoscimenti e risultati ottenuti. Lo show-room di piazza Barontini è animato da oggetti che segnano spesso la storia del design, oggetti che in tempi recenti sono diventati icone di un mondo che… funziona ancora!

Gli oggetti che proponiamo nella Collezione, più o meno importanti, sono il risultato di questa storia. Qui non vogliamo operare nel campo del modernariato o del vintage, ma proporre ciò che questa storia ci ha consegnato (spesso nei suoi imballi originali…). Tutti gli oggetti presenti nella nostra collezione, sono stati acquistati nel tempo dai produttori ufficiali e sono stati conservati nei nostri spazi, in attesa dell’occasione giusta per essere proposti. Perché la nostra mission non era quella di ‘vendere’ semplicemente, ma ‘proporre': proporre la soluzione migliore, l’oggetto giusto per una determinata situazione, cercando di misurare la composizione e l’armonia dell’intero ambiente.

Ti piace questo post?